Oggi è la parola

Muoversi
Sabato, 24 Agosto 2019
San Bartolomeo (Ap 21, 9-14 / Sal 144 / Gv 1, 45-51)   Natanaele di Galilea dimostra di essere un uomo spontaneo, ma anche generoso. Senza giri di parole esprime ciò che pensa, ma senza nessun giro di...

Ultime news

Ridotti allo stato ecclesiale. La Chiesa di Abele, San Paolo   "«Il “meglio” è davanti a noi e non nel passato; per questo, come dice la tradizione rabbinica, la sfida non lascia scampo: interpretare o...

E' uscito il III e ultimo volume di "Eterna è la sua misericordia, itinerario liturgico spirituale del Giubileo della Misericordia" :

‹Terzo e conclusivo volume di un percorso liturgico-spirituale per accompagnare i “pellegrini” nell’Anno Santo della Misericordia. Una proposta di cammino da uno degli autori spirituali più noti e seguiti, fr. MichaelDavide Semeraro.

In vista dell’Anno Santo della Misericordia, Fr. MichaelDavide Semeraro, autore spirituale sempre più noto e seguito, propone un percorso liturgico-spirituale in tre volumi, con cui accompagnare i «pellegrini». La proposta spirituale scaturisce dai testi liturgici della domenica, che daranno il tono a tutta la settimana, articolandosi attorno a un’immagine-chiave, offerta nella copertina dei libri e riproposta al lettore, in chiave spirituale, attraverso una meditazione introduttiva. Il percorso si articola in quattro tappe: Meditare la Parola; Implorare misericordia; Vivere di misericordia; Condividere la misericordia.

L’attuale volume accompagna dal lunedì successivo alla solennità di Pentecoste (primo giorno della settima settimana del Tempo Ordinario), fino alla Solennità di Cristo Re.. Le meditazioni –articolate nei quattro punti sopra indicati – sono relative solo ai testi liturgici della domenica, mentre quotidianamente fr MichealDavide fornisce un breve versetto tratto dalla liturgia del giorno e un corrispondente atteggiamento da vivere.

Scrive l’Autore: “Non ci resta che accendere la lucerna per far sì che tutto ricominci a brillare, attorno a noi e dentro noi. Siamo invitati a passare per la porta della misericordia che il Verbo fatto carne ha spalancato per noi”.›