Oggi è la parola

Affinare
Sabato, 19 Settembre 2020
XXV Domenica del T.O. (Is 55, 6-9 / Sal 144 / Fil 1, 20c-27a / Mt 20, 1-16)   La domanda che il padrone della parabola pone ai suoi operai scontenti e mormoratori suona così: <Non hai forse concordato...

Ultime news

"Costretti alla libertà", EDB riflettere sul "segno" della pandemia come occasione di conversione della vita consacrata. <Come religiosi e religiose siamo chiamati a profetare nel mondo ferito dalla...

La grazia di vivere in un posto molto bello e con uno stile pacificante, consegnatoci dalla tradizione, la condividiamo con chi vuole goderne per la preghiera liturgica, per un tempo di “silenzio” e accompagnamento spirituale o per un tempo semplicemente di “riposo”.


«I piccoli fratelli avvolgeranno di attenzioni particolari i poveri e gli infelici, i peccatori e gli infedeli. Daranno a tutti gli ospiti, ai più poveri come ai più ricchi, stesso cibo, stesso alloggio, stesse attenzioni. La loro universale e fraterna carità risplenda come un faro e la loro Fraternità è un porto in cui ogni essere umano – soprattutto se povero e infelice – è in qualsiasi ora fraternamente invitato, desiderato e accolto». (dagli scritti di fr. Charles de Foucauld)

 

 

 

       Béthanie                                                                                             Bethlèem