Oggi è la parola

In mezzo
Sabato, 16 Novembre 2019
XXXIII Domenica del T.O. (Mal 3, 19-20 / Sl 97 / 2Ts 3, 7-12 / Lc 21, 5-19)   Le parole con cui il Signore Gesù ci accompagna verso la fin di questo anno liturgico possono stupire, ma in realtà non...

Ultime news

Nel menù Multimedia trovate la registrazione della presentazione, svoltasi il 6 Novembre u.s. alla libreria San Paolo - Roma. Buon...

Esce un bel testo di fr. MichaelDavide: Elogio della libertà con EDB

<Il diffuso interesse per il fenomeno monastico, documentato anche da libri e film, si intreccia con la grande fatica dei monaci e delle monache dei nostri giorni a restare se stessi senza avere nostalgia di se stessi.
La «prima generazione di monaci increduli» è dunque chiamata a diventare credente, in ossequio al voto monastico di «conversione». Questo cammino avviene necessariamente in modo diverso anche se non opposto a quanto hanno vissuto i Padri. «Quanti ci hanno preceduto nell’avventura monastica – scrive fratel MichaelDavide – si aspettano da noi che siamo dei veri figli capaci di diventare a nostra volta padri: essere generati e generare alla vita monastica passa attraverso una continua rigenerazione per rimettere a fuoco una visione del combattimento spirituale», memore dell’insegnamento del grande Antonio quando disse che al monaco restano due cose: la Scrittura e la libertà.>.